Home    Chi Siamo    Dove Siamo    Ufficio Stampa    Link Utili    Area riservata   Lunedì, 21 agosto 2017   
  TELEX... NO DIGITAL DIVIDE. Nella sede della Cgil di Messina navighi gratuitamente senza fili
La pensione
Sei un lavoratore dipendente del settore privato o del pubblico impiego, parasubordinato o autonomo e vuoi conoscere la tua posizione assicurativa e verificare lo stato della tua contribuzione all’ente previdenziale ai fini pensionistici? Puoi rivolgerti al patronato INCA.

Potrai accertare che tutti i contributi siano regolarmente versati ed eventualmente segnalare anomalie o denunciare eventuali omissioni.

Inoltre il patronato INCA verifica l’opportunità per richiedere i versamenti volontari o il riscatto del periodo di corso di laurea.

Oltre al controllo, ti verrà indicata la data di pensionamento e, a richiesta un preventivo di calcolo di pensione.

Il servizio è completamente gratuito.

Potrai semplicemente recarti all’ufficio dell’INCA che ti risulta più comodo da raggiungere. Non ti occorre alcun documento se non i dati anagrafici.

Se hai lavorato per un periodo nel settore dello spettacolo (contribuzione all’ENPALS), oppure in settori lavorativi con versamento ai Fondi sostitutivi (Autoferrotramvieri, Elettrici, Telefonici), dovrai recarti allo sportello di Via San Giovanni Bosco, 30 - MESSINA.
La pensione di vecchiaia è la prestazione pensionistica legata all’età anagrafica e a un requisito contributivo minino. I requisiti di età richiesti sono di 60 anni se donne e a 65 anni se uomini.

Contemporaneamente, per accedere alla pensione, occorre cessare l'attività lavorativa dipendente. Il requisito contributivo per coloro che hanno contributi versati prima del 1996, è di 20 anni, tranne alcune deroghe specifiche da verificare personalmente presso i nostri sportelli.

Per coloro che hanno versato il primo contributo dopo il 1995, il minimo da raggiungere è 5 anni di contribuzione. Inoltre dal 2008 è necessario attendere l’apertura della “finestra”, che ti verrà indicata dai nostri operatori.

Per sapere se hai diritto e presentare la domanda di pensione ti occorre munirti di documento di identità tuo e dell’eventuale coniuge (anche in fotocopia), dell’ultimo CUD se stai ancora lavorando e dei dati bancari o postali (codici IBAN e BIC) per l’accredito della pensione.

Potrai quindi recarti all’ufficio dell’INCA che ti risulta più comodo da raggiungere.

Tutti i nostri uffici sono abilitati alla presentazione della domande di pensione all’INPS con la procedura telematica.

Se hai lavorato per un periodo nel settore dello spettacolo (contribuzione all’ENPALS), oppure in settori lavorativi con versamento ai Fondi sostitutivi (Autoferrotramvieri, Elettrici, Telefonici), dovrai recarti allo sportello di Via Peculio Frumentario, 6.
La pensione di anzianità si può conseguire nel sistema retributivo ed è legata al requisito di età e contributi (58 anni e 35 di contributi entro il 30 giugno 2009), oppure al possesso di almeno 40 anni di contributi versati a prescindere dall’età.

E’ possibile avere dall’INCA gratuitamente la consulenza sulla propria decorrenza di pensione spettante e presentare l’istanza all’ente di riferimento.

A tal fine ti occorrono un documento di identità, l’ultimo CUD o dichiarazione dei redditi i dati bancari o postali (codici IBAN e BIC) per l’accredito della pensione.

Potrai quindi recarti all’ufficio dell’INCA che ti risulta più comodo da raggiungere.

Tutti i nostri uffici sono abilitati alla presentazione della domande di pensione all’INPS con la procedura telematica.

Se hai lavorato per un periodo nel settore dello spettacolo (contribuzione all’ENPALS), oppure in settori lavorativi con versamento ai Fondi sostitutivi (Autoferrotramvieri, Elettrici, Telefonici), dovrai recarti allo sportello di Via Peculio Frumentario, 6.
Se stai lavorando da almeno cinque anni e puoi richiedere una prestazione di invalidità sia parziale che totale all’ente previdenziale, puoi farti assistere gratuitamente dall’INCA.

Ti sarà necessario semplicemente portare il certificato del medico curante sulla patologia invalidante (modello SS3), un documento di identità e la tessera sanitaria. Il patronato INCA ti assisterà anche nell’eventuale ricorso o contenzioso con la consulenza di parte di medici e legali convenzionati.

Potrai quindi recarti all’ufficio dell’INCA che ti risulta più comodo da raggiungere.

Il patronato INCA assiste e patrocina anche richieste di riconoscimento di invalidità civile all’ASL che erogano prestazioni (assegni, esenzioni, protesi, riconoscimento per assegnazione alle liste di collocamento obbligatorio) legate semplicemente all’invalidità ed al possesso della cittadinanza italiana e comunitaria, o della carta di soggiorno in caso di cittadini extracomunitari.
Il Patronato INCA ti assiste gratuitamente nella presentazione della domanda di pensione ai superstiti di assicurato e pensionato (cosiddetta “pensione di reversibilità”).

Tale pensione spetta sempre al coniuge, e ai figli minori o maggiorenni se studenti in corso (presso scuole superiori o università), oppure se invalidi a carico del defunto.

Occorre portare il libretto di pensione se il familiare deceduto era pensionato, il proprio modello CUD dell’ultimo anno se il richiedente lavora, e il certificato di frequenza per i figli studenti. Inoltre occorre un documento di identità e i dati bancari o postali (codici IBAN e BIC) per l’accredito della pensione ai superstiti.

Potrai quindi recarti all’ufficio dell’INCA che ti risulta più comodo da raggiungere.

Tutti i nostri uffici sono abilitati alla presentazione della domande di pensione all’INPS con la procedura telematica.
Hai lavorato in Paesi diversi appartenenti dell’Unione europea oppure legati con l’Italia da convenzioni bilaterali (es. Usa, Brasile, Argentina, Uruguay, Canada, Australia, Venezuela, ecc,)?

Puoi cumulare questi contributi per un’unica pensione e per ottenerla il patronato INCA ti assiste, anche con l’ausilio delle numerosissime sedi attive all’estero nei paesi convenzionati.

Per presentare la domanda ti occorre il documento di identità e i dati relativi ai rapporti di lavoro svolti all’estero (certificati di assicurazione sociale e simili), oltre ai dati bancari o postali (codici IBAN e BIC) per l’accredito della pensione.

Potrai quindi recarti all’ufficio dell’INCA che ti risulta più comodo da raggiungere.

Tutti i nostri uffici sono abilitati alla presentazione della domande di pensione all’INPS con la procedura telematica.
a cura del Sistema Servizi CGIL Messina

NETWORK CGIL
  CGIL Messina © 2010 | Tutti i diritti riservati | Privacy | Uso dei cookies
Powered by: AMS Consulting S.r.l.

Sede principale in via Peculio Frumentario dove hanno sede gli uffici amministrativi, quelli del Segretario generale e dei Segretari confederali,
di alcune categorie (Fillea, Filcams, Flai, Flc, Fp, Fisac, Filctem, Fiom), quelli dell'Inca, del Caaf, l'Ufficio vertenze, l'Ufficio immigrati,
il Dipartimento Territorio e ambiente, il Coordinamento donne.